Informativa

Una panoramica del territorio delle Cerbaie

Una ricchezza naturalistica che attira ogni anno visitatori da tutto il mondo.

Cerbaie

La zona naturalistica delle Cerbaie si trova in Toscana, nel Comune di Fucecchio (FI), nelle località di Vedute, Pinete, Galleno, Torre e altre frazioni, con un’estensione maggiore di 1500 ettari e comprende due terzi di tutto il territorio Comunale Fucecchiese.

Le Cerbaie sono Sito di Interesse Comunitario (SIC) e un’importante risorsa ecologica che comprende boschi di alto fusto e una ricca vegetazione dove, grazie al particolare microclima, sopravvivono specie vegetali estinte altrove.

Nei boschi possiamo trovare pini marittimi, querceti, ontani, carpini, rari esemplari di abeti bianchi con un sottobosco formato da agrifogli, eriche, corbezzoli, viburni, brugi, felci e altre specie meno conosciute alcune delle quali molto rare.

La fauna comprende tassi, scoiattoli, istrici, cinghiali e conigli selvatici, mentre tra i volatili troviamo gazze, picchi muratori, picchi verdi e taccole, oltre a un’infinità di altre specie di uccelli e animali più o meno comuni della macchia e dei boschi toscani.

Il Comune di Fucecchio grazie ai fondi del Piano di Sviluppo Rurale e con il supporto tecnico-scientifico dell’Ecoistituto delle Cerbaie, ha realizzato percorsi naturalistici per una lunghezza di circa 7,5 km, lungo il quale sono state installate attrezzature e cartellonistica con informazioni didattiche per valorizzare il territorio e le sue bellezze.

Via Francigena

Il tratto della Via Francigena di Galleno è uno dei percorsi più antichi e rinomati della celebre strada. Lungo questo percorso, dal 2000 anno del Giubileo al 2010, è stato contato un passaggio di oltre 3500 pellegrini in marcia verso Roma.

Mantenuto sempre in perfetto ordine fin dai tempi antichi, grazie anche al contributo dell’Associazione per la Via Francigena di Galleno, è rimasto uno dei pochi tratti in Italia a preservare il suo manto stradale, selciato ed il suo ambiente naturale come in origine.
Per merito dell’associazione, sono stati aggiunti anche cartelli segnaletici didattici e indicazioni per tutte le persone che da ogni parte del mondo hanno voluto percorrere l’antica strada Romea.

Durante l’anno, in particolare durante i periodi primaverili ed estivi, vengono organizzate camminate lungo questo percorso e la partecipazione delle persone, provenienti da ogni parte, è sempre molto numerosa.

Inoltre Galleno è molto importante anche per il Punto Informazioni Via Francigena e la Casa del Pellegrino che, grazie ad una recente inaugurazione del centro accanto alla Chiesa San Pietro Apostolo di Galleno, offrono informazioni e possibile ristoro a tutti i viandanti.

Padule di Fucecchio

Con un’estensione di circa 1800 ettari, il Padule di Fucecchio è la più grande palude interna italiana e fa parte delle zone umide di importanza internazionale.

Situato prevalentemente nei Comuni di Fucecchio, Larciano e Ponte Buggianese, ma esteso a diversi altri Comuni, è situato nella Valdinievole, a sud dell’Appennino Pistoiese, fra le Colline delle Cerbaie e il Montalbano.

Ricordato per l’importanza naturalistica, idrogeologica e storica, tutelato come area naturale protetta, rappresenta un’attrazione turistica di carattere floro-faunistico e paesaggistico.

La Riserva Naturale del Padule di Fucecchio ha tre strutture per la visita con tre osservatori faunistici, uno dei quali ricostruito secondo le caratteristiche dei casotti del Padule, inoltre è prevista la possibiltà di fare visite guidate con escursioni naturalistiche, alcune delle quali anche in notturna, nei periodi primaverili ed estivi.

Una delle attrazioni turistiche degli ultimi anni, per gli amanti del birdwatching, è la possibilità di visitare durante l’estate alcuni nidi di cicogne bianche, in alcune zone del Padule, che ogni anno tornano a deporre le uova.

Per l’importanza storica il Padule di Fucecchio è legato alle vicende delle grandi famiglie dei Medici e dei Lorena, è stato menzionato più volte da Leonardo da Vinci, mentre ancora più in passato, già dai tempi della Seconda Guerra Punica, ha avuto un ruolo importante per la sua caratteristica naturale strategica in grado di difendere le popolazioni dalle invasioni, mentre nei tempi più recenti della Seconda Guerra Mondiale, fu teatro del crudele Eccidio del Padule per mano dei nazisti.

Riserva Naturale Statale Montefalcone

La Riserva naturale di Montefalcone è un’area naturale protetta, situata nel Comune di Castelfranco di Sotto (PI) ed è una delle aree di importante interesse ambientale del comprensorio delle Cerbaie, istituita come Riserva Naturale Biogenetica e Riserva Naturale di Popolamento Animale.

All’interno di questa riserva, che si estende per più di 500 ettari, recintata e affidata al Corpo Forestale dello Stato, possiamo trovare una lussureggiante vegetazione perlopiù forestale, con piante e animali selvatici protetti.

Attualmente l’accesso al pubblico è libero in un’area di circa 8 ettari localizzata nel paese di Staffoli, con percorsi didattici naturalistici. La parte restante è visibile solo accompagnati e con l’autorizzazione del personale Forestale.